Lionbridge annuncia i risultati del secondo trimestre, con ricavi record pari a 143,8 milioni di dollari, EPS US GAAP di 0,09 dollari ed EPS non US GAAP di 0,19 dollari

Crescita del 10% del fatturato e del 58% dell'utile non US GAAP su base annua; outlook positivo per il terzo trimestre, con aspettative di crescita del fatturato di oltre il 20% su base annua

WALTHAM, Massachusetts – 5 agosto 2015 — Lionbridge Technologies, Inc. (Nasdaq: LIOX), ha pubblicato oggi fatturato e utili per il secondo trimestre, chiusosi il 30 giugno 2015. Riportiamo di seguito i dati finanziari più significativi relativi al secondo trimestre:

  • Ricavi record pari a 143,8 milioni di dollari, un aumento di 13,2 milioni di dollari o del 10% rispetto al secondo trimestre del 2014 e un aumento sequenziale di 7 milioni di dollari o del 5% rispetto al primo trimestre del 2015.
  • Reddito netto US GAAP di 5,5 milioni di dollari, 0,09 dollari per azione, in base alla media ponderata per i 62,4 milioni di azioni ordinarie emesse. Il reddito netto US GAAP è aumentato di 1,7 milioni di dollari, 0,03 dollari per azione, rispetto al secondo trimestre del 2014, e di 2,4 milioni di dollari, 0,04 dollari per azione, rispetto al primo trimestre del 2015.
  • Utile rettificato non US GAAP a livelli record, pari a 11,8 milioni di dollari, 0,19 dollari per azione. L'azienda definisce l'utile rettificato non US GAAP come l'utile al netto di costi relativi a fusioni, ristrutturazioni e aquisizioni, perdita di valore dei beni, remunerazioni basate su azioni e ammortamento di attività immateriali correlate alle acquisizioni. Per maggiori dettagli e informazioni sulla riconciliazione di tale posta rispetto alla posta corrispondente US GAAP, si rimanda alla sezione del presente comunicato intitolata “Parametri finanziari non US GAAP” e alla tabella allegata.

L'azienda ha di recente concluso numerosi accordi significativi con nuovi clienti, tra cui un'azienda leader globale nel settore dei dispositivi medici, una casa editrice leader di mercato con sede nel Regno Unito, un'azienda di elettronica industriale appartenente alla lista Fortune 150, una società leader nel mercato della robotica e una società di informazione finanziaria a livello globale.

“I risultati positivi del secondo trimestre indicano un rafforzamento della domanda nel nostro settore. La domanda da parte del nostro più importante cliente continua a decrescere, ma è aumentata notevolmente rispetto al primo trimestre e per i prossimi periodi ci aspettiamo un'ulteriore crescita. Allo stesso tempo, continuiamo a diversificare le nostre attività all'interno dei mercati verticali, a raggiungere obiettivi relativi ai servizi di marketing e a rafforzare la nostra piattaforma di traduzioni via onDemand”, ha dichiarato Rory Cowan, CEO di Lionbridge. “Ci prepariamo ad affrontare la seconda metà dell'anno con fiducia. L'aumento del fatturato non accenna a interrompersi e anche il fatturato relativo al nostro più importante cliente ricomincia a crescere. Iniziamo a vedere le sinergie derivanti dall'acquisizione di CLS e, conseguentemente, per la seconda metà del 2015 ci aspettiamo un buon andamento di fatturato e utili, per continuare a crescere anche nel 2016.”

Durante il trimestre, l'azienda è stata inserita da Forbes tra le 100 aziende più affidabili americane, “America’s 100 Most Trustworthy Companies”, per il secondo anno consecutivo. Common Sense Advisory (CSA), azienda indipendente e attiva nelle ricerche di mercato, ha invece classificato Lionbridge per il quarto anno consecutivo come l'azienda di servizi linguistici più grande al mondo.

Lionbridge ha comunicato le proprie previsioni per il terzo trimestre del 2015 con ricavi attesi pari a 145-147 milioni di dollari e una crescita su base annua del 21-22% rispetto al terzo trimestre del 2014.

Parametri finanziari non US GAAP

Nel presente comunicato, l'utile rettificato e l'utile rettificato per azione dell'azienda non sono presentati secondo i principi contabili generalmente accettati negli Stati Uniti (US GAAP) e non sono da intendersi in sostituzione della presentazione US GAAP dei risultati dell'attività. Questi dati vengono pubblicati in quanto il management ritiene che possano offrire informazioni aggiuntive interessanti per gli investitori in relazione alle performance delle nostre principali attività aziendali. Gli “utili rettificati” (Adjusted Earnings) e gli “utili rettificati per azione (EPS)” (Adjusted Earnings per Share) sono parametri finanziari non US GAAP che non devono essere intesi come alternative ai parametri US GAAP in relazione alle performance. È opinione del management che i parametri finanziari US GAAP più adatti a essere confrontati con i parametri non US GAAP in questione siano il reddito netto e il reddito netto diluito per azione; in coda al comunicato è inoltre disponibile una riconciliazione del reddito netto US GAAP rispetto all'utile rettificato e all'utile rettificato per azione.

Informazioni su Lionbridge

Lionbridge consente a oltre 800 marchi leader nel mondo di aumentare la propria quota di mercato internazionale, accelerare l'adozione di prodotti e coinvolgere attivamente i clienti nei mercati locali di tutto il mondo. Attraverso piattaforme tecnologiche cloud innovative e un crowd globale di oltre 100.000 professionisti del cloud, Lionbridge fornisce soluzioni di traduzione, marketing online, gestione dei contenuti a livello mondiale e testing di applicazioni in grado di garantire la coerenza del marchio globale, la pertinenza locale e l'usabilità tecnica in tutti i punti di contatto del ciclo di vita dei clienti. Con sede a Waltham, Massachusetts, Lionbridge gestisce centri operativi in 27 paesi. Per ulteriori informazioni, visitate il sito web all'indirizzo http://www.lionbridge.com.

Dichiarazioni previsionali

Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali che comprendono rischi e incertezze relativi a performance finanziarie previste, crescita prevista del fatturato e degli utili, slancio, ritmo e rafforzamento di tale crescita nel terzo trimestre del 2015, nell’anno fiscale 2015 e nell’anno fiscale 2016, nonché il fatturato previsto del maggiore cliente di Lionbridge e le sinergie attese dall’acquisizione da parte di Lionbridge di CLS Communication (“CLS“). Tali dichiarazioni previsionali riflettono l’attuale punto di vista del management e non saranno aggiornate da parte di Lionbridge, qualora tale punto di vista dovesse cambiare, né in seguito a nuove circostanze che si dovessero verificare successivamente alla data di pubblicazione della presente, ad eccezione dei casi previsti dalla legge. Esperienze, azioni, risultati finanziari e operativi di Lionbridge potrebbero in concreto essere diversi rispetto a quanto detto nelle dichiarazioni previsionali. I fattori che potrebbero provocare tali differenze includono: la capacità di Lionbridge di integrare appieno CLS e il ritmo delle attività di integrazione; la tempistica di realizzazione di qualunque sinergia associata all’acquisizione di CLS; l’impatto delle fluttuazioni delle valute estere su fatturato, margini, costi, risultati operativi e redditività, nonché la capacità dell’azienda di gestire efficacemente tale esposizione utilizzando strumenti di protezione e altre strategie; la capacità dell’azienda di continuare a offrire servizi di alta qualità a prezzi competitivi e la corrispondente soddisfazione dei clienti in relazione agli stessi; la perdita o la diminuzione della domanda da parte di uno o più importanti clienti, che potrebbe avere un impatto negativo sulle attività di Lionbridge; la capacità di Lionbridge di estendere le proprie relazioni con i clienti acquisiti; la capacità di Lionbridge di estendere il proprio portafoglio clienti; la dipendenza della generazione di utili aziendali dal rilascio di prodotti, dal programma di produzione e dalle strategie di fornitura dei clienti; i previsti vantaggi derivanti dall’espansione di tecnologie per flussi di lavoro in lingue internazionali; l’impatto delle tecnologie linguistiche concorrenti sulle relazioni con i clienti acquisiti e sulla capacità di Lionbridge di attrarre nuovi clienti; la capacità di Lionbridge di realizzare i benefici attesi dalle sue iniziative tecnologiche e dalle sue acquisizioni e la tempistica di realizzazione di tali benefici; errori, interruzioni o ritardi imputabili alle tecnologie basate sul cloud; violazioni delle misure di sicurezza; il recesso da contratti o impegni sottoscritti con i clienti prima della loro naturale conclusione; la dimensione, la tempistica e il riconoscimento del fatturato verso clienti; la capacità di Lionbridge di integrare le proprie acquisizioni ed espandere le relazioni con i propri clienti, nonché la tempistica e la buona riuscita di tali attività; la quantità di impegni di servizio dell’azienda soggetti all’impatto delle fluttuazioni delle valute estere; la continua incertezza e volatilità delle condizioni economiche globali, che potrebbero avere un effetto negativo sulla domanda di tecnologie e servizi di Lionbridge; la riduzione della domanda di servizi aziendali, con effetti negativi sui futuri fatturato, flusso di cassa, risultati operativi e condizioni finanziarie dell’azienda; la capacità di Lionbridge di svolgere i servizi in località che presentano costi operativi minori e la tempistica di trasferimento dei propri servizi verso tali località, nonché l’accettazione dei servizi eseguiti in tali località da parte dei clienti; i rischi associati alla conduzione di attività al di fuori degli Stati Uniti, tra i quali la conformità a leggi e regolamenti mutevoli e potenzialmente in conflitto tra loro, nonché le spese e i ritardi relativi a tali attività; i tempi di incasso più lunghi in determinate giurisdizioni; i rischi relativi alla concorrenza; la capacità di Lionbridge di prevedere fatturato, redditività, adozione di tecnologie, domanda dei clienti e risultati operativi; i cambiamenti delle aliquote fiscali applicabili all’azienda e i cambiamenti di interpretazione delle aliquote fiscali applicabili; i cambiamenti di interpretazione di posizioni normative e statutarie da parte di autorità fiscali internazionali nei paesi dove Lionbridge svolge le proprie attività; i cambiamenti di interpretazione della posizione fiscale e occupazionale da parte delle autorità statali e federali statunitensi; la mancata riuscita da parte di Lionbridge nel tenere il passo con i cambiamenti tecnologici o le mutevoli esigenze dei clienti; il rischio di rivendicazioni di terze parti o di richieste di risarcimento relative alla proprietà intellettuale; la capacità di Lionbridge di reagire alle fluttuazioni di complessità, tempistiche e mix di servizi richiesti dai clienti; l’eventualità che Lionbridge sia ritenuta responsabile di difetti o errori relativi ai servizi offerti. Per una descrizione più dettagliata dei fattori di rischio associati alle attività di Lionbridge, fate riferimento alla relazione annuale presentata sul modulo 10-K per l'anno conclusosi il 31 dicembre 2014 e ai documenti successivamente depositati presso la SEC (copie dei quali sono disponibili presso il sito web della SEC all’indirizzo http://www.sec.gov).