Grazie alla nostra rete di collaboratori, da oltre 20 anni aiutiamo le aziende a connettersi con i loro clienti. 

Chi siamo
Dati principali
Leadership
Approfondimenti
Notizie
Trust Center

Sfruttate Lionbridge Lainguage Cloud per supportare le esigenze di localizzazione end-to-end e il ciclo di vita dei contenuti

Lainguage Cloud™ Piattaforma
Connettività
Translation Community
Tecnologia per il flusso di lavoro
Smairt Content™
Smairt MT™
Smairt Data™

SELEZIONARE LA LINGUA:

A man video conferencing with a woman

L'eLearning promuove il futuro del lavoro

Scoprite l'importanza dell'apprendimento digitale per la rivoluzione del lavoro da remoto e come Lionbridge può aiutarvi

La pandemia da COVID ci ha dato l'opportunità di ripensare a ciò che è possibile nell'ambiente di lavoro e a quali potrebbero essere gli scenari di lavoro ideali per il futuro. Le modalità e i luoghi di lavoro oggi sono cambiati. La tendenza di lavorare da casa è emersa come "nuova normalità" e ha accentuato la necessità che l'ambiente di lavoro, ovunque si trovi, sia capace di trasformarsi.

La maggior parte dei knowledge worker internazionali preferisce lavorare da remoto piuttosto che in ufficio e non vuole tornare al vecchio modello. Secondo uno studio di Slack sui lavoratori di Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Giappone e Australia, solo l'11,6% afferma di voler tornare in ufficio a tempo pieno, mentre il 72,2% desidera una configurazione ibrida.

Con un numero crescente di aziende che adottano un modello di lavoro remoto o ibrido, è giunto il momento per i dirigenti di abbandonare i vecchi schemi di lavoro, in cui tutti i dipendenti si trovavano in un'unica sede, per passare a modelli più innovativi e incentrati sulle singole persone. Solo così le aziende potranno aggiudicarsi i talenti dell'era digitale del mondo intero. Questo cambiamento dirompente di orari e luoghi di lavoro ha modificato le aspettative dei dipendenti non solo sul modo di lavorare, ma anche sul supporto e sul coinvolgimento richiesti all'organizzazione.

In questa nuova realtà di lavoro ibrido, l'eLearning è diventato lo strumento ottimale fin dall'assunzione per formare, coinvolgere e allineare i dipendenti.

"Le persone associano l'eLearning ai corsi di formazione sulla sicurezza", afferma Betsy Totten, Program Manager for Global Content di Lionbridge. "Ma può riguardare diversi aspetti, dalle nuove iniziative a livello aziendale al lancio di una nuova applicazione, fino alla formazione dei nuovi assunti. Può trattarsi di qualsiasi argomento che è necessario far conoscere a un vasto gruppo di persone in modo efficace per incentivare un cambiamento nei comportamenti e ottenere risultati".

Grazie alla sua esperienza con l'eLearning e le lingue, Lionbridge offre i servizi di creazione e traduzione dei contenuti di cui avete bisogno per mantenere i vostri team informati, coinvolti, autonomi e valorizzati anche sul piano individuale.

Esaminiamo alcune delle tendenze chiave nei modelli di lavoro emergenti e in che modo Lionbridge può essere un partner importante in questa rivoluzione del lavoro da remoto. 

Nuova flessibilità nei modelli di lavoro dei dipendenti

Secondo Future Forum, uno dei fattori più importanti che contribuiscono a un'esperienza da remoto positiva per i lavoratori internazionali è la possibilità di avere orari flessibili. L'orario di lavoro non è più dalle 9 alle 17: i dipendenti possono scegliere l'orario e il luogo per lavorare, ritagliandosi del tempo da trascorrere con i propri cari oppure da dedicare all'apprendimento di nuove competenze e agli interessi personali.

Modelli di lavoro distribuiti, asincroni e ibridi

Consentendo ai dipendenti di scegliere il modello di lavoro che li aiuta a essere più produttivi, le aziende possono massimizzare la collaborazione mantenendo alto il morale del personale. I team possono scegliere di lavorare separatamente o insieme, in un ambiente remoto o in sede.  

Con la possibilità per i dipendenti di decidere come lavorare, sono emersi diversi modelli di lavoro:

  • Remoto: una forza lavoro remota trascorre quasi tutto il giorno lavorando da casa o da un altro luogo fuori sede. Il dipendente sceglie l'ambiente e lo spazio di lavoro e l'orario è in genere flessibile per soddisfare le esigenze personali. Il ruolo lavorativo non richiede una frequente presenza in ufficio.
  • In ufficio: quasi tutte le giornate lavorative vengono trascorse in ufficio, in uno spazio di lavoro fornito dall'azienda. I dipendenti rispettano orari di lavoro definiti e i loro ruoli possono dipendere dal lavoro in sede.
  • Sincrono: i dipendenti lavorano tutti più o meno negli stessi orari e possono comunicare in tempo reale tramite e-mail o strumenti di collaborazione come Slack o Microsoft Teams.
  • Asincrono: i dipendenti lavorano in orari diversi, a causa delle differenze di fuso orario o di scelte personali.
  • Senza confini: in un modello senza confini, i dipendenti possono lavorare ovunque nel mondo. Scelgono il proprio spazio e l'orario di lavoro e possono lavorare secondo orari flessibili o in modo asincrono. Il ruolo lavorativo non richiede la presenza in sede.
  • Distribuito: una forza lavoro distribuita include dipendenti sia in sede che fuori sede. Questo modello combinato può adattarsi a diversi fusi orari e orari di lavoro asincroni. Il suo funzionamento richiede un'adeguata infrastruttura digitale di base.

L'adozione di un modello di lavoro asincrono in cui le persone possono lavorare in momenti diversi aiuta a creare un ufficio diversificato e inclusivo. Invece di fare affidamento sui talenti locali, i datori di lavoro possono assumere persone di tutto il mondo, creando un pool di talenti più ampio e maggiori opportunità per coloro che vivono lontani dalle aree commerciali e non hanno la possibilità di fare i pendolari. Secondo Slack, un modello di lavoro remoto o ibrido attrae più candidati, compresi quelli appartenenti a gruppi poco rappresentati. Il Remote Employee Experience Index (indice dell'esperienza dei dipendenti da remoto) di Future Forum indica che negli Stati Uniti i gruppi storicamente sottorappresentati preferiscono il lavoro da remoto, mostrando livelli di soddisfazione maggiori per il lavoro da casa rispetto agli omologhi bianchi.   

Nel sondaggio condotto da Gartner in occasione della ReimagineHR Conference 2020, il 90% dei responsabili delle risorse umane ha dichiarato di fidarsi completamente dei dipendenti che lavorano da casa, mentre il 75% crede che la produttività dei dipendenti non cambi, che lavorino da remoto o in ufficio. In base allo stesso sondaggio, il 25% dei knowledge worker sceglierà di lavorare da casa entro il 2022. Circa il 45% della forza lavoro lavorerà da casa due o tre giorni alla settimana.

Un sondaggio condotto da CBRE Asia Pacific Research ha rilevato come prima della pandemia la maggior parte delle aziende asiatiche limitasse il lavoro da remoto a non più del 10% della forza lavoro. Questa cifra è destinata ad aumentare fino al 50% in pochi anni.

Le aziende non devono scegliere tra tenere tutti i dipendenti in ufficio o farli lavorare da casa in modo permanente. Un modello ibrido in cui i dipendenti possono scegliere dove e come preferiscono lavorare consente la massima soddisfazione del personale e i massimi livelli di produttività.

Oltre a offrire un'opzione remota per i lavoratori internazionali, le aziende dovrebbero anche permettere ai dipendenti di scegliere quando lavorare. Secondo il report State of Remote Work del 2020 di Owl Lab, un'opzione di lavoro da remoto può essere determinante per la capacità di un'azienda di trovare e conservare i dipendenti. Dal sondaggio è emerso che il 74% degli intervistati statunitensi desidera poter lavorare secondo i propri orari almeno per una parte della giornata. Di conseguenza, i responsabili delle risorse umane devono tenere presente che le politiche sull'orario di lavoro flessibile rappresentano un fattore competitivo chiave per l'acquisizione di talenti.

A woman working on a laptop

Le soluzioni offerte da Lionbridge

Il passaggio al lavoro da remoto o ibrido rappresenta un'opportunità unica per creare offerte di eLearning per una forza lavoro internazionale. Invece di organizzare corsi di formazione di persona, le aziende possono creare esperienze digitali interattive per coinvolgere i dipendenti di tutto il mondo. Lionbridge ha oltre 25 anni di esperienza nella progettazione e nella localizzazione di contenuti per l'apprendimento su larga scala in qualunque lingua.

I nostri servizi di eLearning end-to-end vanno dall'ideazione all'implementazione, fino all'hosting e alla gestione. Siamo esperti nella semplificazione di materiali complessi e nel coinvolgimento dei partecipanti.

In Lionbridge offriamo un ciclo di vita completo dei servizi per qualsiasi esigenza di eLearning dei clienti. Organizziamo corsi di formazione, eseguiamo studi diagnostici, analizziamo i contenuti esistenti dei clienti, progettiamo nuovi contenuti e ospitiamo e gestiamo i contenuti sui sistemi di gestione dell'apprendimento (LMS, Learning Management Systems) dei clienti. Personalizziamo i sistemi LMS per soddisfare le esigenze dei clienti, sviluppiamo applicazioni di apprendimento per dispositivi mobili e desktop e creiamo strumenti e motori di automazione.

"Se avete già corsi di formazione, possiamo trasformarli in contenuti adatti a una forza lavoro distribuita", afferma Totten. "Se ancora non li avete, invece, possiamo aiutarvi a crearli partendo da zero".

Man mano che l'apprendimento digitale diventa più comune, le offerte di eLearning possono comprendere una maggiore quantità di materiali, comprese idee che tradizionalmente venivano condivise di persona. Collaborate con Lionbridge per trasformare queste idee in contenuti in grado di coinvolgere i partecipanti di qualsiasi Paese, in qualunque lingua.

"L'eLearning può assumere diverse forme. Può trattarsi di mini-moduli di cinque minuti, video, animazioni interattive o infografiche", afferma Totten. "I materiali finali possono essere di vario tipo e abbiamo esperienza con ognuno di essi".

Comprendiamo la necessità di introdurre efficienze nei sistemi esistenti dei clienti invece di creare nuovi modelli per progettare e fornire materiali di formazione. A questo scopo, aiutiamo i clienti a convertire i materiali di formazione esistenti in formati online interattivi, analizzando i contenuti disponibili e fornendo roadmap basate sulle priorità di implementazione e sui budget.

Il cliente è sempre al centro di tutto ciò che facciamo in Lionbridge. Nei nostri 25 anni di esperienza, abbiamo creato relazioni straordinarie con i clienti, che si affidano a noi come estensione del loro team. Il nostro modello di lavoro agile ci aiuta a ricoprire più ruoli quando lavoriamo con i clienti, a seconda delle necessità. Aiutiamo i clienti a sviluppare asset indipendenti come modelli 2D/3D, progettare simulazioni a partire da screenshot per una formazione basata su strumenti o sistemi e creare personaggi e animazioni.

Lionbridge può anche offrire consulenza per la riprogettazione di contenuti legacy, condurre analisi di fattibilità per soluzioni globali o rich media, nonché creare soluzioni di hosting di contenuti.

Scoprite come funziona:

Lionbridge ha fornito supporto di formazione end-to-end per i lanci retail di un'azienda di telecomunicazioni internazionale. Abbiamo fornito servizi di progettazione e sviluppo dei materiali di eLearning, inclusi quiz, giochi e componenti di realtà aumentata e virtuale. Abbiamo anche creato stampe e contenuti per la formazione in loco, nonché progettato modelli di eLearning per un target internazionale. Localizzando questi materiali in oltre dieci lingue, abbiamo reso i contenuti disponibili ai segmenti chiave della forza lavoro del cliente.


Una nuova enfasi sull'esperienza dei dipendenti

Anche se l'adozione del lavoro da remoto o ibrido nel complesso ha effetti positivi, ci sono nuove sfide da considerare. I dipendenti riferiscono un minor senso di appartenenza quando lavorano da remoto. Secondo il report di Owl Lab, i manager hanno riscontrato una minore coesione del team, un calo nel coinvolgimento dei dipendenti e una mancanza di interazione con i colleghi quando si lavora da remoto. Quando non si svolgono più riunioni o corsi di formazione di persona, le informazioni cruciali possono sfuggire. Questo passaggio al lavoro ibrido ha portato le aziende a ripensare all'esperienza dei dipendenti e a elaborare strategie migliori per favorire il coinvolgimento e la produttività.

La diffusione, senza precedenti, del lavoro da remoto ha spinto le aziende ad adottare nuovi strumenti per connettersi e collaborare con i team. Questi strumenti di gestione dei progetti o di comunicazione riducono i tempi dedicati alle riunioni e consentono ai dipendenti di tenere traccia delle scadenze e delle pianificazioni. L'adozione di nuovi strumenti, processi e tecnologie ha creato un'area chiave per la formazione e l'eLearning: manager e dipendenti devono imparare come sfruttare al meglio queste nuove procedure.

Apprendimento e sviluppo

Secondo il report Effects of the Pandemic on Learning and Technology Roadmaps del 2021 di The Learning Guild, il 55% degli intervistati che si occupano di apprendimento e sviluppo in tutto il mondo ha dichiarato di aver offerto opportunità di formazione su contenuti che nel 2019 non erano ampiamente disponibili. Si tratta, ad esempio, della formazione su nuove procedure di lavoro, su come lavorare da casa, su come guidare un team remoto, nonché su equità e inclusione.

Sebbene molti materiali formativi, come webinar, corsi di formazione e infografiche, siano stati adattati facilmente a un contesto digitale dopo la diffusione del lavoro da remoto, rimane ancora un gap in quella parte dell'apprendimento che deriva dall'osservare altre persone svolgere il loro lavoro. Dal report di Owl Lab emerge che quasi il 60% dei manager ha la sensazione di perdere opportunità per quanto riguarda lo sviluppo informale della leadership e le relazioni dirette con i dipendenti.

I fornitori di servizi di eLearning hanno l'opportunità unica di creare canali per facilitare questo tipo di apprendimento e, allo stesso tempo, renderlo più inclusivo in modo che i lavoratori di tutto il mondo possano condividere le proprie conoscenze.

Secondo Fosway Group, il 94% dei professionisti che si occupano di apprendimento e sviluppo con sede principalmente in Europa ha riferito di aver dovuto cambiare strategia durante la pandemia da COVID-19. Due intervistati su tre hanno apportato modifiche significative a ciò che fanno e al modo in cui lo fanno.

La pandemia può favorire l'accettazione degli strumenti di eLearning, che diventano necessari per colmare i gap creati dal lavoro da remoto. L'apprendimento virtuale esiste da decenni, ma il mondo del lavoro remoto e ibrido ha migliorato il livello di accettazione di questi strumenti, anche tra le forze lavoro più resistenti.

Nello studio di Fosway Group, l'82% degli intervistati ha dichiarato che la domanda di apprendimento digitale da parte degli stakeholder senior è aumentata, mentre il 71% ha riscontrato un aumento della richiesta di apprendimento digitale da parte degli utenti finali. Le organizzazioni più in ritardo nell'adozione dell'apprendimento digitale hanno avuto il triplo di probabilità di trovarsi in difficoltà nell'affrontare la pandemia. 

A man working in front of a laptop

Le soluzioni offerte da Lionbridge

Con il passaggio di molte aule alla modalità online, blog, infografiche, video e podcast possono diventare essenziali per coinvolgere i partecipanti da remoto. Secondo lo studio di Fosway Group, gli intervistati hanno riscontrato che video, contenuti curati e apprendimento su dispositivi mobili sono stati i mezzi più efficaci per supportare le organizzazioni durante la pandemia.  Spostare i contenuti esistenti verso questi formati non deve essere un lavoro troppo oneroso. Lionbridge ha grande esperienza nella migrazione di contenuti in nuovi formati.

"Se non avete ancora convertito i vostri contenuti in questi diversi tipi di formati altamente fruibili, possiamo aiutarvi a trovare la soluzione ottimale per il vostro target e poi svilupparla al posto vostro", afferma Totten.

Con l'emergere di nuove aree per la formazione da remoto durante la pandemia, l'esperienza di Lionbridge nella progettazione dell'eLearning può rendere la formazione virtuale efficiente e istruttiva quanto la formazione di persona. E la nostra esperienza come fornitore di servizi linguistici ci consente di offrire corsi di eLearning in qualsiasi lingua. Interagire con un unico partner per la creazione e la localizzazione permette di lavorare senza intoppi, che stiate creando contenuti da zero o convertendoli in un formato diverso.

Scoprite come funziona:

Lionbridge ha creato soluzioni linguistiche di eLearning per la divisione rischi e conformità di un'azienda internazionale di contenuti. Abbiamo localizzato in oltre 10 lingue contenuti di apprendimento altamente specializzati e riorganizzato questi corsi localizzati nel sistema CMS preferito dal cliente. La fornitura dei contenuti in più lingue ha assicurato la coesione del team per la divisione rischi dell'azienda.  


Conclusione

Lionbridge ha oltre 25 anni di esperienza in sviluppo, traduzione e hosting di contenuti di eLearning. Rimanete al passo con la rivoluzione del lavoro da remoto creando contenuti digitali progettati per coinvolgere una forza lavoro internazionale. Contattateci oggi stesso per iniziare. 

linkedin sharing button
  • #technology
  • #blog_posts
  • #content_creation

Lionbridge
AUTORE
Lionbridge