Grazie alla nostra rete di collaboratori, da oltre 20 anni aiutiamo le aziende a connettersi con i loro clienti. 

Chi siamo
Leadership
Notizie
Dati principali

Il nostro orgoglio è il nostro personale, che aiuta le aziende a entrare in risonanza con i propri clienti per oltre 20 anni.

Life Science
Settore bancario e finanziario
Distribuzione
Gaming
Settore automobilistico
CPG
Tecnologia
Produzione industriale
Servizi per il settore legale
Viaggi e turismo

SELEZIONARE LA LINGUA:

Il cambiamento culturale per le organizzazioni di ricerca a contratto: una nuova concezione dell'intelligenza artificiale nei trial clinici

In che modo l'intelligenza artificiale può ridefinire il settore dei trial clinici

Di Mark Aiello con April Crehan

Perché l'intelligenza artificiale possa davvero ridefinire il settore dei trial clinici, le organizzazioni di ricerca a contratto (CRO, Contract Research Organization) e le società farmaceutiche devono ripensare le proprie soluzioni. Adattarsi alle applicazioni in continua crescita dell'intelligenza artificiale è come adattarsi al panorama delle sempre più molteplici biotecnologie. Negli ultimi anni le case farmaceutiche hanno assorbito piccole aziende e idee innovative. L'integrazione degli sviluppi dell'intelligenza artificiale nella pipeline farmaceutica aprirà la strada all'esternazionalizzazione e a una forte innovazione.

A prima vista l'uso dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico nei trial clinici può apparire una minaccia alle organizzazioni di ricerca a contratto. Queste spesso traggono valore da relazioni esclusive, ricerca e capacità di analizzare i dati. In verità, tuttavia, l'integrazione dell'intelligenza artificiale nei trial clinici può effettivamente migliorare la proposta di valore. In definitiva, l'uso dell'intelligenza artificiale può diventare un importante punto di forza per le organizzazioni di ricerca a contratto. Un efficace sviluppo farmaceutico con soluzioni di intelligenza artificiale dimostra la capacità di essere all'avanguardia continuando a offrire vantaggi tradizionali.

Proposta di valore dell'intelligenza artificiale per le organizzazioni di ricerca a contratto


Le applicazioni di intelligenza artificiale possono aiutare le organizzazioni di ricerca a contratto a svolgere il proprio importante lavoro con più efficienza ed efficacia. Avete accesso a una rete estesa di pazienti? L'intelligenza artificiale sa trovare l'ago nel pagliaio, individuando i pazienti più adatti in termini di diagnosi, età, razza, località e addirittura storia familiare. Conoscete così bene i centri studi da avere in mente tre nomi prima ancora di aver finito di leggere il titolo dello studio? Usate l'intelligenza artificiale per determinare il centro più economico, rapido ed efficace. Siete in grado di raccogliere grandi volumi di dati da dispositivi indossabili e app portate dai pazienti per estendere il vostro raggio d'azione? Usate l'intelligenza artificiale per analizzare i dati e presentare risultati tempestivi.

Integrazione dei processi


Le organizzazioni di ricerca a contratto che vogliono sopravvivere e prosperare nell'era dell'intelligenza artificiale devono inserire lo sviluppo farmaceutico con soluzioni di intelligenza artificiale all'interno dei propri flussi di lavoro giornalieri.

L'accelerazione dell'adozione di nuovi sistemi di intelligenza artificiale richiede la comprensione del ruolo dell'intelligenza artificiale all'interno dei processi delle organizzazioni di ricerca a contratto. Come ho osservato in un post precedente, l'ignoto fa paura. Ricordate ai ricercatori clinici che l'intelligenza artificiale non può sostituirli. Al contrario, è progettata proprio per semplificarne e accelerarne le attività. Le aziende sufficientemente versatili da adattarsi allo sviluppo dell'intelligenza artificiale si collocheranno in prima posizione nel mondo dei trial clinici, creando un ciclo virtuoso di feedback. Quelle disposte a usare soluzioni di intelligenza artificiale miglioreranno le prestazioni dei propri clienti. Questo a sua volta produrrà più affari e di conseguenza saranno disponibili ancora più punti dati per perfezionare i processi di intelligenza artificiale.

L'intelligenza artificiale prima di tutto

Attraverso formazione e trasparenza, linee guida complete e supervisione, ma non senza un impegno significativo, il mondo dei trial clinici può passare dal chiedersi come usare l'intelligenza artificiale al non sapere come farne a meno.

Un approccio incentrato sulla tecnologia è destinato a diventare la norma per le organizzazioni di ricerca a contratto che lottano per restare competitive. La vostra azienda potrebbe provare a sviluppare sistemi di intelligenza artificiale propri anziché ricorrere all'esternalizzazione. Tuttavia, esistono già moltissime opzioni tra cui scegliere. In uno dei prossimi post presenterò alcune forme di utilizzo dell'intelligenza artificiale che stanno già rivoluzionando il settore dei trial clinici.

Scegliendo di ripensare la vostra relazione con l'intelligenza artificiale come vantaggiosa anziché rischiosa, potrete sfruttarne tutto il potenziale. Più userete l'intelligenza artificiale, più intelligente diventerà per l'uso successivo, ponendosi come scelta molto intelligente.

  • #life_sciences
  • #blog_posts

Sophia Eakins
AUTHOR
Sophia Eakins