Grazie alla nostra rete di collaboratori, da oltre 20 anni aiutiamo le aziende a connettersi con i loro clienti. 

Chi siamo
Leadership
Notizie
Dati principali

Il nostro orgoglio è il nostro personale, che aiuta le aziende a entrare in risonanza con i propri clienti per oltre 20 anni.

Life Science
Settore bancario e finanziario
Distribuzione
Gaming
Settore automobilistico
CPG
Tecnologia
Produzione industriale
Servizi per il settore legale
Viaggi e turismo

SELEZIONARE LA LINGUA:

Strategia di creazione di contenuti per processi SEO multilingue nel 2020 e oltre

Meno traduzione, più transcreazione e creazione di contenuti locali

Che tipo di contenuti online può essere rilevante per il vostro pubblico di riferimento?


Se in passato avete avuto buoni risultati di ricerca online nonostante testi mediocri o redatti frettolosamente, oggi dovrete ripensare il vostro approccio. Nell'anno 2020 e oltre le aziende, e in particolare quelle globali, dovranno creare contenuti di qualità specifici per ogni mercato per poter ottimizzare i risultati dei motori di ricerca. Ecco come fare.

Il concetto di qualità dei contenuti è legato agli argomenti su cui scegliete di scrivere e ai metodi di traduzione o creazione di dati selezionati per esprimere le vostre idee. Entrambi questi aspetti sono essenziali per comunicare con il vostro pubblico di riferimento. E poiché il pubblico cui vi rivolgete raramente cerca la vostra azienda in particolare, dovete adottare una strategia efficace per collocarvi nelle prime posizioni dell'elenco di ricerca quando viene eseguita una query online.


Perché adottare una strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) proprio ora?


BERT, il nuovo algoritmo di Google, è la forza trainante dell'esigenza di perfezionamento dei contenuti per l'ottimizzazione dei risultati dei motori di ricerca. BERT sta per Bidirectional Encoder Representations from Transformers. Google ha introdotto l'algoritmo a ottobre 2019 in seguito alla crescente popolarità delle ricerche vocali e delle query più lunghe. BERT riconosce queste domande più lunghe e, ancora più importante, la relazione tra le parole per poter determinare il contesto della ricerca.

Tutte quelle piccole parole, ad esempio "suo", "in" o "e", vengono ora usate per indicare al motore di ricerca le finalità. Questo significa che l'algoritmo più sofisticato di Google non premierà più i contenuti che si limitano a contenere molte parole chiave. Analogamente, il contenuto verrà penalizzato se la grammatica non è corretta, perché Google tenderà a selezionare i contenuti che ritiene più pertinenti.

Anche se Google ha inizialmente implementato BERT per query in lingua inglese, l'algoritmo oggi supporta 70 lingue di tutto il mondo. Un modello BERT viene usato anche per migliorare gli snippet, o caselle di risposta, disponibili a livello globale.

 

Ideazione di contenuti: da dove iniziare?


Nello sviluppare la vostra strategia di creazione di contenuti, pensate sempre ai vostri clienti e provate a immaginare che cosa vogliono sapere.

Brendan Walsh, Global Search Subject Matter Expert di Lionbridge, forma i dipendenti riguardo alle tendenze internazionali per ottenere risultati SEO eccezionali. "È essenziale che i contenuti siano basati sui dati e specifici per ogni mercato. È così che si assicura rilevanza per il pubblico di riferimento e si ottengono in definitiva i risultati desiderati", spiega Walsh.

Walsh offre questi suggerimenti:


  • Determinate che cosa chiedono le persone in ogni area cui vi rivolgete usando Google per indagare sulle query più comuni.

  • Create un elenco di queste domande e organizzatele in gruppi.

  • Usate questi raggruppamenti per generare idee per i vostri post di social media, blog o sito web.


Le aziende che operano in più mercati devono rendersi conto che lo stesso argomento spesso produce risultati diversi a causa delle differenze tra i mercati. Ad esempio, un'azienda che svolga una ricerca sulle auto elettriche potrebbe riscontrare che le persone di Los Angeles sono più attente agli standard sulle emissioni, mentre quelle del Québec saranno più sensibili alle prestazioni durante la stagione invernale. Lo stesso argomento può produrre query piuttosto diverse, che orienteranno i vostri contenuti locali.

 

Come realizzare una strategia SEO multilingue?


Le aziende che operano a livello globale e gestiscono più lingue dovranno indubbiamente affrontare sfide aggiuntive rispetto a quelle che si rivolgono a un'unica area locale. Poiché la qualità dei contenuti è un fattore così essenziale per l'ottimizzazione per i motori di ricerca, dovranno impegnarsi a creare contenuti originali in ogni lingua e in grado di rispondere alle domande degli utenti, sostiene Walsh. Per raggiungere livelli di eccellenza, è essenziale creare contenuti basati sui dati e specifici per ogni mercato. Ciononostante, esistono altri metodi utili che possono fare parte della soluzione, aggiunge.

Il secondo approccio migliore per efficacia è la transcreazione, ovvero il processo di ricreare contenuti per una lingua e un mercato di riferimento, preservandone il richiamo creativo ed emozionale. Infine, anche se la traduzione può occupare il sedile posteriore, trova comunque posto in questo scenario. In definitiva, le aziende globali possono usare una combinazione di questi metodi per soddisfare le proprie esigenze.

Lionbridge offre servizi di valutazione nei mercati locali e sa determinare la migliore combinazione di creazione di contenuti, transcreazione e traduzione per ottenere i risultati SEO più efficaci ed economicamente convenienti.

 

Dove si nascondono le opportunità migliori per la definizione di una strategia di creazione di contenuti?


In un oceano di contenuti, la capacità di farsi notare può apparire un'ardua sfida. Dopo tutto, il vincitore è uno solo quando si tratta di ricerche vocali: è l'unica voce cui l'assistente vocale sceglie di rispondere. Nelle ricerche di testo i clic si riducono significativamente se l'azienda non riesce a occupare le prime cinque posizioni.

Nel definire una strategia di creazione di contenuti, è bene notare come l'inglese sia la lingua predominante online. Secondo Unbabel.com, l'inglese comprende il 55% di tutto il contenuto online. Tuttavia, solo il 20% del mondo parla inglese e un esiguo 5% della popolazione considera l'inglese la propria lingua madre. Di conseguenza, vi è una carenza di contenuti per lingue diverse dall'inglese.

Oltre a questa carenza, i contenuti disponibili online non hanno qualità sufficiente. Il motivo è che buona parte di questi contenuti è tradotta dall'inglese anziché essere concepita per il mercato specifico.

Le aziende globali impegnate a creare contenuti di qualità per i propri mercati non di lingua inglese hanno l'opportunità di fare notevoli progressi con il proprio pubblico di riferimento.

 

Che cosa succede per chi resta indietro?


Ora che sono disponibili diversi strumenti per creare contenuti eccezionali e ottimizzare la strategia SEO multilingue, assicuratevi di utilizzare questi metodi. Se non riuscirete a evolvere e a migliorare i vostri contenuti, perderete traffico a vantaggio delle aziende locali che sanno come rivolgersi ai propri mercati. Collaborando con i nostri clienti, abbiamo costantemente osservato che se si ha la capacità di creare contenuti di valore, le persone li utilizzeranno.

 

Contattateci

Lionbridge offre contenuti di qualità in ogni lingua. Per saperne di più, contattate oggi stesso un agente di vendita Lionbridge. 

 

  • #blog_posts
  • #content_creation

Janette Mandell
AUTHOR
Janette Mandell