SELEZIONARE LA LINGUA:

Giornata mondiale della sicurezza del paziente

L'importanza della sicurezza degli operatori sanitari per la sicurezza dei pazienti

La sicurezza del paziente è un concetto che risale all'antichità. Presente in diversi documenti, dalle opere mediche degli antichi greci ("Ci sono due cose da fare in presenza di una malattia: aiutare il paziente o non nuocere") agli standard medici moderni, questo concetto sottolinea il principio generale fondamentale per fornire assistenza sanitaria di qualità. 

Assicurare la sicurezza del paziente va oltre il principio di non nuocere. Comprende un'ampia gamma di dimensioni associate: una comunicazione sicura ed efficace, coinvolgimento significativo dei pazienti e del pubblico al fine di migliorare la sicurezza dell'assistenza sanitaria, solida cultura incentrata sulla sicurezza dei pazienti nei servizi sanitari e promozione di tale cultura attraverso la ricerca, la formazione e la definizione di normative. 

Questi elementi sono fondamentali per la cura dei pazienti. Quando ne manca uno, gli effetti possono essere mortali. Secondo il report sullo stato complessivo della sicurezza dei pazienti a cura dell'Imperial College London, è possibile evitare fino all'83% dei danni.  

I problemi per la sicurezza dei pazienti derivano spesso da errori che vanno dalla diagnosi alla somministrazione di farmaci fino a problemi burocratici.  Questi errori sono radicati in questioni sistemiche, come la mancanza di personale sanitario qualificato, la scarsità di medicinali sicuri, efficaci e convenienti, infrastrutture carenti o governance sanitaria non adeguata. Le conseguenze di queste problematiche vanno da oneri economici ingenti a effetti negativi di lunga durata, con la possibilità di un impatto anche catastrofico sui pazienti.   

La complessità in continua evoluzione dei sistemi sanitari in tutto il mondo non ha fatto che aumentare la gravità del problema, introducendo maggiori possibilità di errore e diminuendo la trasparenza. Per dare la giusta importanza alla sicurezza dei pazienti tra le priorità sanitarie internazionali, nel 2019 l'Assemblea mondiale della sanità (WHA) ha adottato una risoluzione per portare all'attenzione di tutto il mondo questa tematica e ha istituito la Giornata mondiale della sicurezza del paziente. Con questa campagna annuale, l'Assemblea mondiale della sanità riunisce operatori sanitari, pazienti, personale assistenziale, comunità, leader sanitari e decisori politici chiedendo un intervento internazionale congiunto per rendere più sicura l'assistenza ai pazienti.    

Per sottolineare il legame tra la sicurezza degli operatori sanitari e la sicurezza dei pazienti e per promuovere interventi volti a proteggere la sicurezza degli operatori sanitari, l'Assemblea mondiale della sanità ha scelto come tema della Giornata mondiale della sicurezza del paziente di quest'anno "Sicurezza degli operatori, priorità per la sicurezza dei pazienti".  

La pandemia di COVID-19 e la crisi conseguente hanno fatto chiaramente comprendere l'importanza di questo requisito per la sicurezza dei pazienti. Gli operatori sanitari hanno dimostrato una dedizione senza precedenti nell'aiutare i pazienti e le comunità durante questo periodo difficile. Tuttavia, sebbene la pandemia non abbia precedenti nella storia recente, le sfide che pone per gli operatori sanitari, che lavorano in condizioni estremamente stressanti o in ambienti non sicuri, spesso con personale insufficiente e in situazioni ad alto rischio per la salute fisica e mentale, non sono una novità. Queste sfide sono da sempre presenti nel lavoro quotidiano di molti operatori sanitari, anche se la pandemia le ha esacerbate. 

Ad esempio, un gruppo di medici cinesi che collaborano nei reparti psichiatrici ospedalieri ha analizzato la salute mentale degli operatori sanitari a Wuhan e nei dintorni. È emerso che coloro che lavorano nelle aree più gravemente colpite dal coronavirus tendono a mostrare livelli più elevati di carico psicologico. 

"Nel complesso, il 50,4%, il 44,6%, il 34% e il 71,5% di tutti i partecipanti hanno riferito, rispettivamente, sintomi di depressione, ansia, insonnia e angoscia", ha concluso il gruppo

Secondo l'OMS, "stigmatizzati come vettori di contagio in molti Paesi, alcuni sono stati aggrediti, ad altri è stata negata la possibilità di usare i mezzi pubblici per recarsi al lavoro e intere famiglie sono state sfrattate dalle loro case".

Questi problemi, oltre a rappresentare una minaccia per gli operatori sanitari stessi, aumentano anche il rischio di errori nella cura dei pazienti con la conseguente possibilità di causare danni al paziente. 

La dedizione che gli operatori sanitari hanno dimostrato alle loro comunità di fronte a queste minacce è solo uno dei motivi per cui Lionbridge si unisce alla comunità internazionale per commemorare la Giornata mondiale della sicurezza del paziente.  

In qualità di fornitore leader di servizi linguistici per il settore Life Science, Lionbridge è orgogliosa di collaborare con leader del settore impegnati a migliorare e salvare la vita dei pazienti con tecnologie e servizi che vanno oltre i confini per un modo più connesso. Lionbridge esprime la sua sincera gratitudine e il suo apprezzamento a medici, infermieri, professionisti, ricercatori, tecnici, amministratori e tutti gli altri operatori sanitari per il lavoro che svolgono e per la differenza che fanno ogni giorno, prendendosi cura dei pazienti e delle loro famiglie. Grazie e siate prudenti! 

  • #regulated_translation_localization
  • #life_sciences
  • #blog_posts

Nataliya Volohov
AUTHOR
Nataliya Volohov