SELEZIONARE LA LINGUA:

Tendenze del settore automobilistico (e ruolo dei fornitori di servizi linguistici)

In che modo aziende automobilistiche e fornitori di servizi linguistici possono collaborare nell'ambiente odierno?


Mentre la forte pendenza della traiettoria di crescita post-recessione del settore automobilistico inizia ad appiattirsi, assistiamo a un aumento delle previsioni catastrofiche per le case automobilistiche. Ma il mercato dell'auto non sta scomparendo, sta semplicemente cambiando e ciò offre alle aziende nuove opportunità per distinguersi in un settore affollato.

Nuove normative, maggiore uso da parte dei clienti delle ricerche web, richiesta di auto connesse, crescita nei mercati emergenti. Tutte queste sono aree in cui i produttori di veicoli innovativi hanno l'opportunità di migliorare i propri profitti.

Questa flessibilità sarà la chiave del successo nell'odierno settore automobilistico. I fornitori di servizi linguistici agevolano le comunicazioni e sono quindi potenti alleati nei periodi di cambiamento del settore. Grazie alla loro presenza internazionale e all'esperienza consolidata, offrono agli OEM ciò che serve per supportare i cambiamenti del mercato.

Ecco alcune tendenze che stiamo osservando nel settore automobilistico. Vi presentiamo inoltre le nostre idee su come fornitori di servizi linguistici e case automobilistiche possono collaborare nell'ambiente odierno.

Maturazione e cambiamenti del mercato

I mercati tradizionalmente forti nel settore automobilistico, tra cui Stati Uniti e Giappone, si stanno avvicinando alla saturazione. La maturità in questi mercati internazionali significa una diminuzione del lavoro per gli OEM (Original Equipment Manufacturer) in aree geografiche precedentemente ad alto valore. I Paesi del gruppo BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) come pure quelli del gruppo RoW (resto del mondo esclusi Giappone, Corea del Sud, America del Nord ed Europa) potrebbero colmare presto questi gap. Secondo un recente studio di McKinsey, questi due mercati emergenti rappresenteranno i due terzi del profitto totale del settore automobilistico entro il 2020.

Questi mercati emergenti rappresentano anche un'opportunità per le auto più piccole che negli Stati Uniti vengono considerate auto per principianti. McKinsey osserva che "i veicoli di classi più piccole presentano una crescita maggiore rispetto agli altri, in particolare nei mercati emergenti in rapida crescita". Nel frattempo, in America del Nord, pick-up e SUV di grande valore continuano a guadagnare terreno tra i potenziali clienti in più lenta crescita, indicando un refactoring della produzione.

Volete espandervi? Rivolgetevi ai clienti nella loro lingua

Gli OEM che puntano a espandersi devono essere pronti a comunicare il proprio valore a un numero sempre maggiore di acquirenti che parlano lingue diverse da quella dell'azienda. I produttori più scaltri coglieranno questa straordinaria opportunità di sfruttare la localizzazione per raggiungere i clienti in diverse nicchie culturali.

Offrire ai potenziali clienti la possibilità interagire con i contenuti di base nella loro lingua madre è un buon inizio. Modificare quindi il contenuto, il tono o lo stile in base al Paese di destinazione assicura alle case automobilistiche un vantaggio ancora maggiore. Ad esempio, bassi consumi e un telaio resistente sono fattori più importanti per gli acquirenti nelle aree rurali che fanno lunghi spostamenti su strade in condizioni di scarsa manutenzione. Nelle città in cui i parcheggi scarseggiano, la manovrabilità e i sistemi antifurto sono aspetti più desiderabili. Gli OEM di successo modificheranno i loro messaggi per far capire di essere in grado di rispondere alle esigenze specifiche dei singoli acquirenti.

Una localizzazione attenta e una personalizzazione strategica contribuiscono a modificare l'esperienza di acquisto dell'auto e incentivano i clienti a completare l'acquisto. Fortunatamente, gli acquirenti usano sempre più spesso le ricerche online e ciò semplifica la diffusione di contenuti localizzati mirati.

Importanza di Internet

Sempre più spesso, i potenziali acquirenti di veicoli interagiscono con i venditori dopo aver già fatto ricerche autonomamente. Secondo Google, ben il 95% degli acquirenti di veicoli inizia il processo con una ricerca online e un sondaggio di J.D. Power & Associates mostra che il 16% degli acquirenti rinuncia persino al test drive. L'aumento del traffico web indica che le vendite online possono fornire un flusso di entrate promettente, in particolare nelle aree in cui l'apertura di una sede fisica offrirebbe rendimenti limitati. Anche nelle aree in cui è fattibile aprire una sede fisica, la sua efficacia non è più come una volta: gli acquirenti di oggi visitano solo una o due concessionarie, rispetto alle cinque o sei del passato.

Nuove opportunità per il marketing digitale

Sebbene questi cambiamenti riducano il potenziale impatto di un'ottima abilità nella vendita di persona, aprono però anche la strada a nuove opportunità di content marketing aggressivo. Le aziende che condividono i dettagli sui loro modelli e organizzazioni aumentano il tempo di interazione prima dell'acquisto. Un'azienda che dimostra di comprendere gli interessi dei clienti tramite le ricerche di testo tradizionale e le emergenti ricerche vocali otterrà più lead e incrementerà le vendite.

Gli acquirenti ben informati offrono alle case automobilistiche un altro vantaggio: al momento del primo contatto di persona, sono già ben disposti verso il brand. La ricerca di Google indica che il 41% degli acquirenti fedeli al brand ha già preso decisioni sull'acquisto da fare ancora prima di iniziare la ricerca.

E, naturalmente, i contenuti web hanno anche il vantaggio di essere relativamente facili da tradurre, specialmente per le aziende automobilistiche che lavorano con un fornitore di servizi linguistici con esperienza nel settore.

Trasformazione tecnologica
e richiesta di caratteristiche personalizzate

Armati di abbondanti informazioni ottenute dalle loro ricerche online, i potenziali clienti sono sempre più interessati a personalizzare i veicoli in moltissimi modi. Una maggiore modularità significa una personalizzazione più precisa e questo aspetto è determinante per incentivare gli acquisti.

Alcune opzioni di personalizzazione sono ovvie, ad esempio colore, tessuto interno, cambio manuale o automatico, mentre altre, come un software in grado di rispondere alle esigenze dell'operatore, possono davvero fare la differenza. Un imprenditore preoccupato che i conducenti possano andare troppo veloci può limitare la velocità dei veicoli aziendali. Un genitore ossessionato dalla sicurezza può richiedere che l'auto si accenda solo quando tutti i passeggeri hanno allacciato le cinture di sicurezza. E l'elenco è lungo.

L'auto connessa offre anche opportunità per servizi aggiuntivi e aggiornamenti a pagamento, estendendo il ciclo di vita della redditività. Ogni miglioramento tecnologico è anche un'opportunità di differenziare un brand. Attraverso le partnership e lo sviluppo di software, le aziende possono ritagliarsi una nicchia di mercato. E distinguersi in un settore saturo è sempre un ottimo modo per conquistare sia i clienti che la loro fedeltà.

Partner flessibili

Questi cambiamenti del mercato possono essere snervanti per chi opera nel settore della produzione automobilistica, ma rappresentano anche un'incredibile opportunità. La collaborazione con esperti di localizzazione e marketing flessibili alleggerisce gli OEM e i loro team, che sono liberi di concentrarsi sul loro mercato.

Volete saperne di più su come Lionbridge supporta la vostra attività nel settore automobilistico? Leggete la nostra sessione di domande e risposte con i leader del team che si occupa del settore automobilistico e dialogate con noi.

linkedin sharing button
  • #blog_posts
  • #automotive

Lionbridge
AUTHOR
Lionbridge