SELEZIONARE LA LINGUA:

A person typing on a laptop

Il futuro della tecnologia linguistica: vantaggi e pericoli di un proxy di traduzione

Un proxy di traduzione è uno strumento efficace, ma solo in casi molto specifici    

Questa è la quarta parte della serie Il futuro della tecnologia linguistica, che esplora i cambiamenti nella fornitura dei servizi linguistici legati alle novità tecnologiche.

Se la vostra azienda opera in pochissimi mercati, o in uno solo, è fondamentale espandere le vostre offerte ai consumatori di altri Paesi per aumentare i profitti. Per mettere in atto questa strategia di trasformazione e raggiungere nuovi acquirenti, dovrete capire quali lingue parlano e identificare il modo migliore per svolgere il processo di localizzazione. La localizzazione è il processo di adattamento dei vostri prodotti o servizi a nuovi mercati.

Ci sono diverse modalità di implementazione della localizzazione, che spesso dipendono dalla configurazione del vostro sistema di gestione dei contenuti (CMS) e dalle scelte strategiche fatte in passato. Un'opzione è integrare il vostro sistema CMS con un fornitore di servizi di localizzazione che si occuperà di questo processo. Un'altra è gestire i contenuti manualmente. In alternativa, esiste una tecnologia detta proxy di traduzione.

I proxy di traduzione si presentano come un Sacro Graal della localizzazione, promettendo grandi prestazioni e un'implementazione senza problemi. Ma la tecnologia è all'altezza di quanto si dice? Prima di adottare un proxy di traduzione, continuate a leggere per saperne di più sui suoi vantaggi e sulle potenziali insidie.

Che cos'è un proxy di traduzione?

Un proxy di traduzione è un insieme di tecnologie strettamente collegate che forniscono istantaneamente pagine web localizzate. Un proxy di traduzione include in genere i componenti seguenti:

  • Un web crawler che monitora il vostro sito web per rilevare eventuali modifiche al contenuto nella lingua originale e quindi attiva una traduzione non appena sono presenti nuovi contenuti.
  • Un server web che funziona come sito web localizzato ad hoc e si trova tra il sito richiedente dell'utente finale, che è in un'altra lingua, e il vostro sito web, che è nella lingua originale.
  • Un sistema di gestione delle traduzioni (TMS, Translation Management System) da usare per i flussi di lavoro di traduzione più elaborati ma che può essere omesso in assenza di requisiti complessi.
  • Memorie di traduzione (TM, Translation Memories) che archiviano le traduzioni precedenti svolte da esseri umani e vengono usate dal server web per fornire il contenuto tradotto.
  • Software di traduzione automatica (MT, Machine Translation), usato per la traduzione ad hoc di contenuti che non sono stati localizzati e che non possono essere tradotti in tempo reale dall'uomo.

Tutti questi componenti funzionano in combinazione per fornire un'esperienza digitale multilingue in tempo reale per il vostro sito web.

Ecco come funziona un proxy di traduzione:

  1. Un proxy di traduzione si posiziona tra il sito richiedente di un utente finale e il server in cui si trova il contenuto nella lingua originale.
  2. Quando l'utente finale desidera accedere al vostro sito in una lingua diversa da quella in cui è stato creato, il sistema proxy di traduzione intercetta la richiesta e la indirizza a un altro server web.
  3. Questo secondo server web in genere ricrea in tempo reale la struttura del sito in un'altra lingua e visualizza il contenuto.
  4. Il secondo server web sostituisce il testo nella lingua originale con una traduzione fornita in tempo reale dalla tecnologia di traduzione automatica o con il contenuto pretradotto ricavato dalla memoria di traduzione.

Per eseguire un proxy di traduzione, è sufficiente implementare alcune righe di codice nella home page per attivare un selettore della lingua e uno script di geotargeting. Questi strumenti identificano la provenienza del traffico. Da quel momento, il proxy di traduzione indirizzerà il traffico proveniente da altri Paesi alle versioni locali del vostro sito internazionale, che sono ospitate e create spontaneamente dal proxy di traduzione.

Questo approccio alla localizzazione sembra un modo semplice per localizzare il vostro sito e offre senza dubbio alcuni vantaggi, ma è necessario fare attenzione ad alcuni aspetti.

Quali sono i vantaggi di un proxy di traduzione?

Tra i vantaggi dell'utilizzo dei sistemi proxy di traduzione, ecco quelli più apprezzati dai clienti:

  • Funziona con i siti web legacy ed elimina la necessità di sistemi di gestione dei contenuti, aspetto particolarmente utile quando non è possibile implementare tali sistemi.
  • È veloce da distribuire e non richiede modifiche significative all'infrastruttura del sito web esistente.
  • L'investimento iniziale è relativamente basso rispetto a un sistema di gestione dei contenuti multilingue completo o a un sistema di gestione delle traduzioni.
  • È un modo semplice per offrire contenuti multilingue per le aziende che stanno iniziando a considerare la localizzazione e l'espansione internazionale.
A woman looking at her phone

Quali sono le insidie di un proxy di traduzione?

L'uso di un proxy di traduzione presenta diversi svantaggi. Prima di scegliere questa tecnologia, è importante che le aziende siano consapevoli di tali svantaggi.

Sviluppo di eventi di infiltrazione

La tecnologia del proxy di traduzione è soggetta alle cosiddette infiltrazioni o occorrenze intermittenti di contenuti non localizzati. Questi eventi comportano un'esperienza del cliente inadeguata e influiscono negativamente sulla percezione del brand.

L'impatto negativo è particolarmente evidente se il sito web ha una struttura complessa e recupera i contenuti da altri siti web o da più database. In questi casi, la traduzione automatica in tempo reale viene spesso usata per tradurre all'istante parti di contenuto originali. Il costo da pagare in questo caso è una notevole differenza nella qualità della traduzione nelle diverse sezioni del sito web.

Amazon ha sperimentato questo problema entrando nel mercato svedese. Le traduzioni automatiche hanno causato numerosi errori imbarazzanti nel sito di vendita al dettaglio che hanno messo in ridicolo il brand attirando l'attenzione dei media.

Impossibilità di localizzare materiali non di testo

Un proxy di traduzione non è in grado di localizzare materiali non di testo, come video, e-book, brochure e grafica. Come nel caso delle infiltrazioni, questo aspetto influisce negativamente sull'esperienza del cliente con il sito web, il prodotto e il brand.

Queste risorse non di testo devono essere localizzate in modo tradizionale prima di distribuire un proxy di traduzione, usando un sistema di gestione delle traduzioni o collaborando con un fornitore di servizi linguistici o un'agenzia locale. Queste soluzioni complicano ulteriormente il flusso di lavoro di localizzazione, costringendovi a gestire due flussi distinti. Ciò rappresenta un motivo di preoccupazione in quanto i materiali non di testo costituiscono una parte significativa dei contenuti dei moderni siti web.

Tempo maggiore per il caricamento del sito

La presenza di un componente tra l'utente finale e il vostro sito web influirà sui tempi di caricamento. Un proxy di traduzione allunga i tempi di caricamento del vostro sito. Sebbene l'impatto sia in genere relativamente contenuto, anche l'aggiunta di uno o due soli secondi al tempo di caricamento può influenzare negativamente il comportamento dell'utente. In base a una ricerca condotta da HubSpot, ogni secondo aggiuntivo di tempo di caricamento riduce i tassi di conversione del 7%.

Il vostro team di marketing digitale in genere si impegna per ridurre il più possibile il tempo di caricamento. Un proxy di traduzione ostacola questi sforzi.

Necessità di frequenti interventi di risoluzione dei problemi

Un proxy di traduzione richiede frequenti interventi per risolvere i problemi di infiltrazioni, che possono essere snervanti se si verificano nelle parti più critiche e visibili del sito web. Sebbene queste infiltrazioni possano essere facili da correggere, il fornitore del proxy di traduzione avrà bisogno di tempo per risolvere il problema. Questo tempo influisce sui tassi di conversione.

Molto spesso, queste correzioni ad hoc richiedono spese aggiuntive rendendo proibitivo il costo della tecnologia. A seconda dei casi, le infiltrazioni possono essere percepite come un problema serio o come qualcosa di tollerabile.

Impatto negativo sull'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Nell'attuale mondo dinamico e in continua evoluzione, ogni minuto vengono generati molti nuovi contenuti. Di conseguenza, i motori di ricerca hanno sviluppato capacità per valutare e classificare i contenuti in base all'originalità e all'impatto. È probabile che i motori di ricerca rilevino il contenuto generato automaticamente e lo penalizzino, rendendolo più difficile da trovare. I motori di ricerca non impongono le stesse conseguenze per i contenuti generati e localizzati dagli esseri umani. L'uso del proxy come strategia di localizzazione per alcuni mercati può quindi portare a risultati di ricerca deludenti e a un'ulteriore riduzione del ROI.

Costi più alti del previsto

A lungo termine, un proxy si rivelerà costoso. Oltre alle frequenti infiltrazioni di contenuti non localizzati, che richiedono un intervento, è necessario eseguire un flusso di lavoro di localizzazione separato per tradurre i materiali di marketing presenti nel sito web. Queste condizioni fanno di un proxy di traduzione una strategia di localizzazione altamente imprevedibile nella maggior parte delle configurazioni.

A woman looking at her phone

Quando è appropriato l'uso di un proxy di traduzione?

Un proxy di traduzione è una tecnologia interessante che si rivela una soluzione efficace in diversi casi specifici.

Quando è necessaria una rapida presenza sul mercato

Sebbene fare affidamento su un proxy di traduzione non sia l'ideale, può essere un utile punto di partenza per le aziende che cercano di realizzare un'esperienza digitale internazionale e multilingue in una o due settimane.

Un proxy di traduzione non richiede la configurazione del vostro sito web. Tuttavia, il motore del proxy deve essere configurato correttamente per raccogliere la maggior parte dei contenuti di interesse per i vostri utenti e ridurre al minimo le infiltrazioni. Sebbene questa sembri una soluzione allettante per le aziende che stanno iniziando a localizzare le proprie risorse, è importante comprendere i compromessi che l'approccio del proxy di traduzione comporta.

Quando non è possibile fare un investimento importante in una soluzione tecnologica multilingue

L'investimento iniziale per un proxy di traduzione è relativamente ridotto rispetto all'implementazione di un sistema di gestione delle traduzioni o di un sistema di gestione dei contenuti completo. Un proxy tuttavia è appropriato solo fino a un certo punto. Presto saranno necessari ulteriori investimenti per gestire i materiali di marketing o risolvere le infiltrazioni.

I costi associati a un proxy di traduzione sono estremamente imprevedibili. Quella che inizialmente sembrava un'opzione conveniente inizierà ad avere un impatto negativo sui vostri budget di marketing o localizzazione e sull'esperienza dei vostri clienti. Quando si confrontano i costi di diverse alternative, è importante considerare il costo totale di proprietà piuttosto che solo l'investimento iniziale.

Quando è necessario un processo rapido e il contenuto non è ad alta visibilità

Se parti del vostro sito web includono contenuti a bassa visibilità e le eventuali infiltrazioni non sono un problema, un proxy di traduzione è una buona soluzione per realizzare rapidamente un'esperienza digitale internazionale.

Quando i siti web sono semplici e statici

Un proxy di traduzione funziona meglio per semplici siti web statici.

Questi siti hanno un archivio di contenuti centrale, non ci sono widget per i social media e il contenuto non viene estratto da più posizioni. È facile mappare il sito e localizzare le relative risorse, usando la traduzione automatica in tempo reale o avvalendosi in anticipo di traduttori professionisti. Oggi, tuttavia, la maggior parte dei brand ha un'esperienza digitale internazionale complessa e sofisticata e interagisce con gli utenti tramite social media, chatbot di e-commerce e altri metodi. Questi tipi di siti web complessi non sono adatti alla tecnologia del proxy di traduzione.

In che modo la tecnologia del proxy di traduzione influenza la vostra strategia di localizzazione?

La tecnologia del proxy di traduzione è un'opzione interessante da considerare come parte della vostra strategia di gestione dei contenuti e localizzazione. Tuttavia, quando valutate le opzioni, confrontate il costo totale di proprietà e non solo l'investimento iniziale.

Un proxy di traduzione è allettante per le aziende che non hanno ancora pianificato una strategia di localizzazione a lungo termine o che sono solo agli inizi del percorso di localizzazione. Tenete però presente che un proxy di traduzione può diventare molto più costoso da eseguire a lungo termine, nonché comportare altre problematiche a causa della mancanza di scalabilità.

Proxy di traduzione: qual è l'analisi finale?

Ora che conoscete i vantaggi e gli svantaggi di un proxy di traduzione, siete in grado di valutarne meglio il valore. È opportuno implementare questa tecnologia? Nella maggior parte dei casi, la risposta è un sonoro no.

Un proxy di traduzione non è la scelta migliore per la maggior parte delle aziende. In base alla nostra esperienza, le medie e grandi imprese che puntano seriamente a espandere le vendite digitali internazionali in genere rinunciano a un proxy di traduzione. La strategia ha spesso breve durata quando le aziende la adottano.

Qual è quindi l'alternativa a un proxy di traduzione? Spesso consigliamo l'implementazione di un sistema di gestione dei contenuti (CMS) in combinazione a una collaborazione con un partner fornitore di servizi linguistici affidabile. Questo è il modo in cui molte medie e grandi imprese gestiscono con successo le loro iniziative di e-commerce internazionali.

Questa opzione è particolarmente interessante se avete già implementato un sistema CMS che si integra con la tecnologia del fornitore di servizi linguistici. Grazie all'impegno di Lionbridge verso l'integrazione, i rivenditori semplificano e accelerano il processo di traduzione, con la possibilità di continuare a lavorare con la piattaforma CMS già in uso indipendentemente dalla tecnologia implementata.

Se optate per la collaborazione con un fornitore di servizi linguistici, potete scegliere di lavorare con un singolo fornitore o con più fornitori. Nel secondo caso può essere necessario implementare un sistema di gestione delle traduzioni per gestire tutti i fornitori. Questa opzione è spesso costosa ed è uno dei motivi per cui lavorare con un singolo fornitore di servizi linguistici è più vantaggioso. Per saperne di più su pro e contro di una strategia multi-fornitore, leggete la prima parte della nostra serie.

Scegliere di distribuire un sistema CMS e collaborare con un fornitore di servizi linguistici è una soluzione più matura per la gestione e la localizzazione dei contenuti multilingue rispetto all'implementazione di un proxy di traduzione. Anche se ci vuole più tempo per eseguire un sistema CMS multilingue, ne varrà la pena. Gli utenti finali avranno un'esperienza migliore, le aziende avranno costi prevedibili e il risultato finale sarà probabilmente un aumento delle vendite.

Contattateci

Per saperne di più sulle strategie di localizzazione per i vostri siti web, contattateci.

L'importanza di usare la traduzione per incrementare le vendite e-commerce

Le aziende che offrono informazioni sui prodotti e altri contenuti nella lingua del mercato locale di un cliente hanno maggiori ricavi dalle vendite e-commerce, che si prevede raggiungeranno i 3,9 trilioni a livello internazionale nel 2020, secondo eMarketer.

Secondo CSA Research, la maggior parte delle persone si sente più a proprio agio nel prendere decisioni di acquisto quando riceve informazioni nella propria lingua madre. Da un'indagine approfondita su 8.709 consumatori in 29 Paesi è emerso che:

  • Le persone in genere non acquistano ciò che non capiscono: il 39% degli intervistati ha dichiarato di essere propenso a fare acquisti solo su siti web o app nella propria lingua.
  • Anche chi parla perfettamente una seconda lingua preferisce di gran lunga la propria lingua: il 76% degli intervistati ha dichiarato che quando ha la possibilità di scegliere tra due prodotti simili, è più probabile che acquisti quello che dispone di informazioni nella propria lingua.
  • I contenuti nella lingua locale di un consumatore svolgono un ruolo fondamentale nella conversione delle persone in clienti: il 75% dei consumatori intervistati ha dichiarato che è più probabile che acquisterà di nuovo lo stesso brand se il supporto post-vendita è nella propria lingua madre.

Fonte: "Can't Read, Won't Buy- B2C", CSA Research, giugno 2020

linkedin sharing button
  • #blog_posts
  • #retail
  • #translation_localization

Kajetan Malinowski with Janette Mandell
AUTHOR
Kajetan Malinowski with Janette Mandell